La storia

Nel 2000, la piccola Chiara Piccioli, di 5 anni, viene scelta, attraverso una lunga serie di selezioni provinciali, regionali e nazionali, per partecipare come concorrente ed interprete della canzone “Non voglio cantare” alla 43esima edizione dello Zecchino d'Oro, Rassegna Internazionale di Canzoni per l'Infanzia.

La madre, Laura Bartoli, è una violinista diplomata con alle spalle molti anni di esperienza nel campo della didattica del violino.

Accompagnando la figlia, durante la preparazione della manifestazione, Laura trascorre circa un mese all'Antoniano di Bologna, entrando cosi in contatto con la struttura dell'Antoniano, con il “Piccolo Coro Mariele Ventre” e con l'ambiente e le iniziative che ruotano attorno ai Frati Minori Francescani dell'Antoniano di Bologna.

Nasce da lì l'idea di costituire a Firenze un Coro infantile sul modello del “Piccolo Coro Mariele Ventre” dell'Antoniano di Bologna.

Nell'ottobre 2001 Laura, con la collaborazione del marito, Mario Piccioli, fonda il “Piccolo Coro Melograno”, con solo cinque bambini che in pochi mesi diventano venti, per arrivare a oltre 50 dopo solo un anno di vita.

Dal settembre del 2002 il Piccolo Coro Melograno, che nel frattempo si è costituito come Associazione Culturale, viene ospitato dai Frati Servi di Maria nei locali parrocchiali della SS.ma Annunziata, nel centro storico di Firenze.

Nel dicembre del 2002, il Piccolo Coro Melograno ospita a Firenze il Raduno Nazionale dei Cori della Galassia di Chicco e Doretta, Associazione di cori infantili ispirata dall'Antoniano di Bologna. Partecipano alla giornata 13 cori provenienti da ogni parte d'Italia, per oltre 400 bambini.

Da quel momento non si può più tornare indietro, ed il Piccolo Coro Melograno diventa una cosa seria.

Nel dicembre 2005, grazie al sostegno dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze e dell'Assessorato alle Tradizioni Popolari del Comune di Firenze (Ass. Eugenio Giani), pubblica il suo primo CD, “Incanta Firenze”. Una raccolta di alcune delle più celebri canzoni della tradizione fiorentina riisitate per l'occasione da arrangiatori professionisti della canzone per bambini.

Il disco, distribuito nei negozi di dischi della città, ai concerti ed in abbinamento editoriale con il settimanale “Metropoli” ha venduto oltre 4000 copie.

Seguirà il conferimento della “la Medaglia degli Artisti Beato Angelico”, la tourneè in Puglia e quella in Irpinia, l'invito ricevuto dalla A.C. Fiorentina per cantare allo Stadio prima dell'ultima giornata del campionato di Serie A, i concerti in Piazza Signoria ed in Piazza Duomo, il conferimento del Premio Firenze, la registrazione di un CD di canzoni Natalizie “Magico Natale”, la collaborazione discografica con i musicisti Vaschetti e Grottoli, il coninvolgimento nel “Gran Palio delle Regioni” le iniziative in Toscana per i 40 anni dello Zecchino d'Oro

A partire dal Settembre 2009, il Piccolo Coro Melograno si organizza come una scuola di canto corale, con l'obiettivo di accogliere e servire un numero sempre maggiore di bambini e famiglie articolando le attività corali in funzione dell'età dei bambini e della loro esperienza musicale.

Il resto della storia lo stanno scrivendo i bambini che attualmente fanno parte del Piccolo Coro Melograno ed i genitori che sono parte dell'Associazione.

© 2002-2018 - Piccolo Coro Melograno - C.F. 94094690487 - P.IVA 05745610484